Anch’io al Concorso Enologico Nazionale Premio Qualità Italia 2020

Nonostante
l’emergenza sanitaria in atto, il mondo del vino va avanti e vanno
avanti anche le numerose iniziative che mirano a coinvolgere i
produttori italiani in occasioni di confronto come il concorso
enologico nazionale del quale vi parlerò oggi: il Premio Qualità Italia 2020.
Avrò
l’onore e il piacere di mettere a disposizione di questo importante
concorso la mia figura professionale sia in qualità di comunicatore
enoico che per quanto concerne la degustazione tecnica e non vi nego
che non vedo l’ora di mettermi a lavoro! Ho aderito con piacere a questo progetto della Scuole Etica di Alta Formazione e Perfezionamento Leonardo in quanto, sin da subito, l’organizzazione del Premio Qualità Italia ha palesato la volontà di rinnovare e rinnovarsi in ambito comunicativo e gestionale, mantenendo saldi i valori e i principi di uno dei concorsi più seri e rigorosi a livello nazionale. Adattarsi alla situazione emersa negli ultimi mesi a causa del coronavirus non era semplice ma mi piace vedere in questa occasione di confronto un’opportunità per me e per le cantine che parteciperanno, in quanto mai come in questo periodo storico, economico e sociale diviene fondamentale mettersi in gioco e comunicare in maniera forte, unita e nitida che il mondo del vino non si ferma!
Invito,
dunque, i produttori italiani che non hanno perso la voglia e il bisogno di confrontarsi attraverso il frutto del proprio lavoro a leggere il comunicato relativo alla
presentazione del concorso Premio Qualità Italia 2020 e a leggere il
regolamento nel sito: www.premioqualitaitalia.it.

concorso enologico nazionale


al
via la sesta edizione del Concorso Enologico Nazionale
Saranno
oltre cinquemila i produttori di vino italiano invitati a partecipare
al Premio Qualità Italia 2020.
Giunto
alla sua sesta edizione, il Concorso enologico organizzato dalla
Scuola Etica di Alta Formazione e Perfezionamento “Leonardo” di
Città Sant’Angelo (PE) si presenta agli operatori del settore con
una significativa serie di novità volte ad implementare l’interesse
e la conoscenza circa la qualità del mondo vitivinicolo italiano.
I
risultati raggiunti durante le precedenti edizioni hanno convinto la
Scuola Etica Leonardo a rilanciare questa sesta edizione del Concorso
attraverso rinnovate iniziative di comunicazione e promozione tese a
garantire maggiore visibilità ai vini che saranno premiati.
«L’edizione
2020 – commenta Mauro Pallini, direttore della Scuola Leonardo, –
sarà sicuramente di grande interesse per gli operatori del settore.
Il nuovo decennio lo iniziamo con nuove forme, nuovi colori e un modo
di comunicare giovane e attuale, sempre più vicino ai luoghi e alle
storie del vino. Vogliamo creare un vero e proprio racconto di questa
eccellenza italiana e vogliamo farlo insieme ai produttori, a quanti
di loro hanno saputo coniugare una produzione vinicola di qualità
superiore con l’amore per la propria terra, il rispetto per
l’ambiente, la voglia di innovarsi pur nel totale rispetto delle
proprie radici»
Come
per le passate edizioni, il Premio, coordinato dall’Enologo Loriano
Di Sabatino, Direttore tecnico del Concorso
, troverà ampia
visibilità sui diversi media per la comunicazione: radio, tv, stampa
di settore e non, locale e nazionale. Per questa nuova edizione la
Scuola Leonardo ha deciso di creare una Guida dei vini vincitori
affidando le recensioni a noti Wine Blogger guidati da
Francesco Saverio Russo
. Le note di degustazione saranno
divulgate ad appassionati e addetti al settore, incrementando così
la visibilità offerta dai canali social su pagine e profili aventi
maggior seguito.
Autorizzato
dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, il
Premio rientra tra le più importanti ed esclusive iniziative
dedicate alla promozione del settore vitivinicolo.
Quest’anno,
a causa dell’emergenza sanitaria globale, il Premio Qualità Italia
risulta tra le poche vetrine nazionali al servizio dei produttori
vitivinicoli. La Scuola Etica Leonardo ha voluto rimanere al fianco
dei produttori per favorire, anche in queste condizioni, le più alte
azioni di visibilità che il Concorso può offrire loro.
Premio qualità italia

La
particolarità del Concorso Enologico Premio Qualità Italia consiste
nell’essere sempre riuscito a valorizzare le diverse realtà
vinicole sia su scala nazionale che regionale, dando visibilità
anche alle etichette nuove e ai prodotti di nicchia.

Il
Concorso è aperto a 20 categorie di vini, anche biologici:
1.
IGT (Indicazione Geografica Tipica)
1.1
Rossi I.G.T.
1.2
Bianchi I.G.T.
1.3
Rosati I.G.T.
2.
DOC (Denominazione di Origine Controllata)
2.1
Rossi D.O.C. annate 2019 e 2018
2.2
Rossi D.O.C. annate 2017 e 2016
2.3
Rossi D.O.C. annate 2015 e precedenti
2.4
Bianchi D.O.C. 2019
2.5
Bianchi D.O.C. 2018 e precedenti
2.6
Rosati D.O.C.
3.
DOCG (Denominazione di Origine Controllata Garantita)
3.1
Rossi D.O.C.G.
3.2
Bianchi D.O.C.G.
3.3
Rosati D.O.C.G.
4.
Vini Frizzanti
4.1
Rossi D.O.C. – Rossi I.G.T.
4.2
Bianchi D.O.C. – Bianchi I.G.T.
4.3
Rosati D.O.C. – Rosati I.G.T.
5.
Vini spumanti
5.1
Rossi VSQ – Rossi D.O.C. VSQ – Rossi I.G.T. VSQ
5.2
Bianchi VSQ – Bianchi D.O.C. VSQ – Bianchi I.G.T. VSQ
5.3
Rosati VSQ – Rosati D.O.C. VSQ – Rosati I.G.T. VSQ
6.
Vini passiti
6.1
D.O.C.
6.2
I.G.T.
Il
regolamento e i moduli per le iscrizioni sono disponibili online sul
sito www.premioqualitaitalia.it.
La
scadenza delle iscrizioni è fissata al 6 giugno 2020; le
degustazioni saranno effettuate dal 24 al 27 giugno 2020, mentre la
Cerimonia di Premiazione è fissata per sabato 11 luglio 2020.

Lascia un commento

Blog at WordPress.com.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: